Apri Menu

Le competenze

“Il Risk Manager deve saper porre le condizioni per ottenere il miglioramento continuo delle prestazioni, dialogare con i manager di funzione affinché venga garantita l’attuazione delle raccomandazioni per il miglioramento del livello di rischio e per assicurare che nuovi rischi e circostanze vengano individuate e correttamente segnalate.”

Autore: Testo tratto dal Position Paper di Anra “Gli standard di Risk management e l’ISO 31000"
Il ruolo del Risk Manager richiede buona conoscenza dei processi aziendali e dell’organizzazione del lavoro, una costante applicazione nell’analisi delle informazioni, capacità relazionali e di dialogo. Il Risk Manager possiede competenze trasversali che vanno dall’ambito assicurativo alla gestione d’impresa fino alla perfetta conoscenza del settore merceologico dell’azienda.

Risk Manager e Insurance Manager affiancano i responsabili di tutte le funzioni aziendali fornendo le proprie competenze per gestire i rischi specifici della funzione. Nel caso di rischi trasversali a più funzioni, assumono un ruolo di coordinamento. A tale scopo il Risk Manager è tenuto a conoscere gli impianti, i cicli di produzione, i margini di contribuzione, le caratteristiche dei prodotti e dei servizi che fanno parte del core business aziendale.
Per gestire il rischio nel contesto corrente e in previsione degli sviluppi futuri dell’azienda, il Risk Manager deve saper adottare metodologie e strumenti di analisi specifici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA