Apri Menu

Riferimenti normativi

“Le responsabilità del management aziendale sono riconducibili all’interno della più ampia funzione attribuita all’iniziativa economica, che, secondo il nostro Legislatore << non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale o in modo sa recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana >> (Art. 41 della Costituzione).”

Autore: Testo tratto dal Position Paper di Anra “Gli standard di Risk management e l’ISO 31000
Le disposizioni di legge sulla gestione aziendale attualmente in vigore tendono a stabilire e confermare il valore etico dell’impresa, nel suo rapporto con tutti gli stakeholder del mercato. In questa progressiva regolamentazione dei sistemi imprenditoriali e produttivi, alcuni settori si presentano ad un livello più avanzato, dovuto ai particolari risvolti di tutela dell’utenza che portano con sé: si tratta del settore bancario, assicurativo, sanitario e delle società quotate.
Gli standard dell’attività di Risk Management sono stati definiti nella Norma ISO 31000

Il contesto generale normativo fa riferimento in genere a:
  
•    Il Codice Civile
•    D. Lgs. 8 giugno 2001, n. 231 "Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica"
•    D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 “Testo unico sulla salute e sicurezza sul lavoro”
•    D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152 “Codice dell’ambiente”
•    D.Lgs. 6 settembre 2005, n.206 “Codice del consumo”


Alcuni riferimenti per le società quotate:

•    D.Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 “Testo unico della Finanza”
•    Direttiva 2004/109/CE “Trasparency”
•    D.Lgs.  27 gennaio 2010, n. 39 “Attuazione della direttiva 2006/43/CE, relativa alle revisioni legali dei conti annuali e dei conti consolidati”
•    Codice di Autodisciplina delle Società quotate, cd. Codice Preda, 1999  
•    Direttiva 2003/51/CE “Direttiva di modernizzazione”


Alcuni riferimenti per le imprese del settore bancario

•    Regolamento congiunto Banca d’Italia e Consob
•    Direttiva 2010/76/UE “Direttiva relativa a politiche e prassi di remunerazione nelle banche e nelle imprese di investimento”

Alcuni riferimenti per le imprese del settore assicurativo

•    Regolamento ISVAP n.39/2011
•    Direttiva 2009/138/CE cd. “Solvency II”

© RIPRODUZIONE RISERVATA