Apri Menu

Relazione con il board

“L’impegno forte e costante da parte della direzione dell’organizzazione, unitamente ad una pianificazione strategica rigorosa, è fattore imprescindibile per una efficace gestione del rischio e del suo perdurare.”

Autore: Testo tratto dal Position Paper di Anra “Gli standard di Risk management e l’ISO 31000
Per propria natura, il processo di Risk Management risponde a caratteristiche di pianificazione strategica e di pervasività nei diversi settori dell’azienda. Per questa ragione è fondamentale che il Consiglio di amministazione abbia la responabilità nel determinare la direzione strategica, anche di definire la propensione al rischio.
La funzione preposta al Risk Management è quindi una figura in grado di recepire le politiche strategiche della direzione e di dialogare con i diversi settori dell’impresa per applicare le tecniche di valutazione, controllo e prevenzione, dove queste si rendano propedeutiche ad un’attuazione controllata e sicura della politica aziendale.
Il Risk Manager riferisce poi al Cda l’esito delle proprie verifiche fornendo uno strumento di analisi ulteriore per la messa in atto delle scelte strategiche: la supervisione del processo di Risk Management consente di acquisire consapevolezza sulle criticità delle scelte operate e di attivare un efficace processo di gestione del rischio aziendale, a partire dal livello di rischio accettabile. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA